.
Annunci online

ILREGNODIPIGURA
Deliri scritti a quattro zampe.


Diario


24 marzo 2011

Non mi interessa essere capito, mi interessa essere. Capito?

È che l'altro giorno, ho visto un oggetto abbandonato sul marciapiede e sono andata in fissa autistica di fronte a quella disarmonica apparizione... a quel simpatico rifiuto che mi ha fatto pensare a quante volte mi è capitato di sentirmi:

Fuori tempo, quando sbaglio tutte le battute e poi a casa mi viene in mente che: “Santoiddio, avrei potuto dire così o cosà... e invece cos' ho detto? Una benemeritacippa”.

Fuori luogo, quando dico qualcosa che penso veramente e la gente rimane interdetta, stupita e peppléssa e mi guarda seria, serissima direi. Poi abbassa lo sguardo e cambia discorso. Nel frattempo, brina e... trenino! Peppépeppépeppé aeiou ipsilon.

Fuori di me, quando qualcuno ridice la stessa cosa di cui sopra, magari in una forma migliore, e la gente lo guarda con la faccia da: “Apperò, questo sì che è un intervento intelligente, simpatico, acuto, brillante, smagliante, furbante... ”.

Fuori posto, quando vorrei con tutta me stessa ordinare un sushi misto, ma sono in pizzeria. Quando mi vesto da porno-segretaria e alla fine si decide di andare a sentire un gruppo che suona dal vivo in un circolino spuzzo di finti comunisti.

Fuori dal tunnel, da quando mangio (certo, magari in maniera disordinata e naif) ma almeno mangio.

Fuori forma, quando mi guardo allo specchio e mi accorgo che ho gli stessi capelli di Toto Cotugno e quel nonsochè di Wanna Marchi.

Fuori uso, quando non ho voglia. Punto.

Fuori controllo, quando controllo per la decima volta se ho chiuso il gas, spento bene le sigarette, chiuso la porta, chiuso l' acqua, chiuso la macchina o quando sono in un posto chiuso, in un gruppo chiuso, tra menti chiuse. Ah, sono fuori controllo anche quando un uomo mi bacia sul collo, appena dietro all' orecchio, quando mi stringe i polsi e quando entro in un negozio di scarpe, durante il periodo dei saldi.

Esser tagliata fuori, quando realizzo che son sempre l' ultima a sapere le cose.

Esser fatta fuori, la volta che ho percepito un retrogusto di merda appena pestata, chiamato mobbing.

Fuori moda, quando mi ostino a vestirmi come se fossi un fumetto.

Fuori dal coro, quando stono con il resto dell' universo mondo. No dico, non solo stono, canto proprio un'altra canzone. Quando mi sento fuori dal gregge e assumo la forma della Yellow Pigura che bela e pascola tra le nuvole, stelle filanti e sirene. Bèh?

Fuori dal comune, quando riesco a riconoscere e a riconoscermi qualcosa, ad esempio che a volte qualcuno ha ragione quando mi dice: Tu. Sei. Geniale.

Fuori strada, quando mi perdo nei sentieri delle mie saghe mentali e sento che il navigatore centrale è andato in tilt.

Infine, io ci sto dentro come un barattolo di Nutella abbandonato sul marciapiede.


 

sfoglia     febbraio        agosto
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

diario
DIZEGNINI
DELIRI DA FACEBOOK
PENSIERI SPETTINATI
TENSCION
Sfèscion blogger

VAI A VEDERE

YELLOW PIGURA (Silvia)
YELLOW PIGURA (Valeria)
Umarells
La Marelle


CERCA